Sport senza frontiere onlus per l’integrazione sociale e il diritto allo sport

AXA GOLF CUP SOSTIENE SPORT SENZA FRONTIERE

DSC_2056 copiaAXA GOLF CUP insieme ad AXA CUORI IN AZIONE SOSTENGONO UN GRANDE PROGETTO:

Sport Senza Frontiere è stata scelta da Axa Golf Cup come beneficiario nazionale della raccolta fondi del circuito.

I fondi raccolti saranno impiegati per ampliare Golf Senza Frontiere che Sport Senza Frontiere porta avanti dal 2015, rivolto a minori, tra i 12 anni e i 16 anni, in condizioni di disagio socio economico e a rischio emarginazione. I ragazzi praticano regolarmente Golf da quattro anni, hanno tutti passato l'esame delle regole e iniziano a partecipare ad alcune gare nei Circoli romani. I fondi raccolti grazie all'Axa Golf Cup saranno impiegati per ampliare il progetto (oggi presente solo a Roma) e portarlo anche in altre città. Il percorso sportivo dei minori sarà gestito dai Tecnici della Federgolf e regolarmente monitorato dagli educatori della Onlus. Il monitoraggio è mirato a verificare i progressi del minore in termini di socialità, coordinazione motoria, rispetto delle regole ed integrazione col gruppo.

IL GOLF PER TUTTI

Nermin una ragazza di origini palestinesi vissuta con i suoi genitori e fratelli in un campo profughi al confine tra Iraq e Siria. Da più di tre anni vive a Roma arrivata con la sua famiglia grazie all'alto Commissariato per i profughi dell'Onu.

Oggi frequenta il liceo linguistico e grazie all'impegno di una onlus "Sport senza frontiere" si è avvicinata al golf.

Uno sport anomalo, definito erroneamente "uno sport per vecchi".

Si allena ospite al Garden golf University a Tor Vergata. Diventerà una campionessa affermano gli allenatori, e non solo per le sue doti ma anche all'impegno educativo e di inclusione sociale. Portare lo sport dove non c'e' significa speranza e la possibilità di una vita migliore.

CLICCA QUI e scopri di più sul progetto!